Musicoterapia Sintonizzazioni Empatia

07.11.2021

"Se suoniamo insieme, con partecipazione e affetto attento a cogliere quello che accade a livello 'sonoro', possiamo capirci spontaneamente e creare qualcosa di unico Insieme".

Ora te lo spiego Con le parole del dott Pier Luigi Postacchini, figura di riferimento della musicoterapia in Italia.

[...]Stern inoltre precisa come il concetto di sintonizzazione, cioè di risposta risonante allo stato affettivo di base, si differenzi dal concetto di empatia. 


Se da un lato l'empatia presuppone la risonanza dello stato affettivo, che é comune tanto alle sintonizzazioni quanto all'empatia, 

dall'altro lato l'empatia richiede e coinvolge processi quali: 

l'astrazione della conoscenza empatica derivante 'dall'esperienza stessa della risonanza emotiva'; 

♬ l'integrazione della conoscenza empatica astratta in una risposta empatica; 

♬ una transitoria identificazione di ruolo", che non si verificano nelle sintonizzazioni.


 "Le sintonizzazioni dunque vengono effettuate in larga misura al di fuori di ogni consapevolezza e quasi automaticamente. L'empatia invece richiede la mediazione di processi cognitivi".


Secondo Stern é quindi possibile studiare tutte queste forme 

(cioè i profili di intensità, le sincronizzazioni temporali, il ritmo, la durata, la forma di uno stimolo) nel lavoro di modulazione espresso dalle sintonizzazioni imperfette. 


Vengono così definite le qualità primarie, o amodali, dell'esperienza, costituite dalla intensità, dalla forma, dalla scansione temporale, dal movimento e dal concetto di numero. 


Tali qualità facilitano e consentono il passaggio dall'unità sensoriale di base, attraverso il lavoro sinestesico e le equivalenze transmodali, ai processi di sintonizzazione affettiva.


Tutte le considerazioni esposte sono facilmente verificabili ed applicabili nel lavoro con parametri sonoro-musicali, e sono comune patrimonio di esperienza 

◘  per educatori, 

◘  riabilitatori e 

◘  psicoterapeuti 

attenti e formati a cogliere la modalità di presentazionre del musicale nell'area di lavoro.


Nel processo di comunicazione attraverso la sintonizzazione degli affetti, 

sia possibile tanto su base imitativa cogliere la qualità del comportamento manifesto, la forma;


quanto sulla base di sintonizzazioni affettive cogliere la transmodalità, 

cioè la qualità affettiva espressa in quella forma.